indietro
Nel 1962 si trasferisce a Parigi, dove viene assunto dalla rivista Vogue per creare make up ed acconciature, ed è in questo periodo che affianca grandi fotografi come Richard Avedon, Bob Richardson e Irving Penn.
 Nel 1967 Christian Dior commissiona a Lutens la realizzazione di una nuova linea di cosmetici, che Vogue statunitense definirà "rivoluzionario”
Nel 1973 una collezione di sue fotografie vengono esposte nel Guggenheim Museum di New York

Nel 1980 viene ingaggiato dalla Shiseido per far conoscere il nome del brand in tutto il mondo e nel 1982 Lutens crea per la Shiseido il profumo Nombre Noir.
Avvalendosi della collaborazione di celebri nasi come Maurice Roucel, Pierre Bourdone e Christopher Sheldrake, Serge Lutens ha realizzato dei capolavori della profumeria moderna, alcuni veramente indimenticabili tra cui Ambre Sultan (1993),  Muscs Koublai Khan (1998),  Arabie (2000), Datura Noir (2001), Chene (2004), Borneo 1834 (2005), Serge Noire (2008)  Fille en Aiguilles (2009). e l’ Eau de Serge lutens (2010)

Per quattro anni consecutivi, dal 2001 al 2004, è stato premiato con il FiFi Award, l’oscar americano del profumo

I profumi di Serge Lutens sono puri, lussuosi e ammalianti, contengono essenze rare,  autentiche, inimitabili e sono sia femminili che maschili: un profumo prende il carattere di colui o colei che lo indossa.